SCAMPA' LA FRATTA

Un tempo si sentiva dire: "bisogna ì a scampà la fratta". Ogni lavoro dei contadini era dettato da una necessità: infatti bisognava togliere i rovi, le spine, le fratte che crescevano disordinatamente.
Era necessario questo lavoro anche per determinare bene i confini dei terreni e per evitare che animali da pascolo finissero nei terreni dei confinanti e danneggiassero le colture.
E poi c'era la necessità di sopravvivenza che induceva a fare di tutto per sottrarre anche il più piccolo spazio di terra alle zone incolte perché potesse essere coltivato: tra i contadini si sentiva dire spesso"la terra teta fruttà, ì s' nò comm' s' fà a campà?"