LE VOGLIE

Per soddisfare le "voglie" delle partorienti bisognava fare del tutto per accontentarle: muoversi, correre, interessare terzi, non fermarsi ad ostacoli.
Se per esempio la gestante avesse avuto desiderio di mangiare carrube, caso un pò limite, si doveva provvedere subito, non solo nei mercati ma arrivare presso qualche allevamento di cavalli.
La partoriente doveva stare attenta a non toccare il proprio corpo con le mani, come si diceva, perché si temeva che il bambino portasse qualche segno.