LE PROCESSIONI DEL VENERDÌ SANTO

La popolazione di Ripi, da sempre profondamente religiosa, con devozione ama rappresentare nella processione del Venerdì Santo la passione e morte di nostro Signore Gesù Cristo.
Nelle ore della mattina si snoda la processione della Madonna addolorata che va in cerca del figlio morto.
Una Lauda Spirituale XII secolo infatti così recita:

Dova vai Madonna mia   
sola sola per questa via?
Vò cercando il mio figliolo
da tre giorni e non lo trovo
Dietro la Statua dell'Addolorata, alcune donne, per grazia ricevuta oppure per devozione scalze e vestite a lutto, recitano sommessamente preghiere.
Di sera si svolge invece la processione del Cristo morto - la Madre ha ritrovato il Figlio - è portato in spalla in un'artistica urna di vetro, il sacerdote porta sulle spalle la Croce di legno incontra alcuni chierici che mostrano su piccoli vassoi tutto ciò che è servito per crocifiggere Gesù. Molto suggestiva è la processione serale per la immensa affluenza di fedeli e per il lungo serpentone di candele accese, che ondeggiano al vento vespertino della primavera..


nelle due foto in alto La  Processione della mattina del venerd Santo anno 2003jpg    nelle due foto in alto La  Processione della mattina del venerd Santo 1 anno 2003jpg

Nelle due foto: La Processione della mattina del Venerdì Santo (anno 2003)

nelle due foto in basso l interno della chiesa SS Salvatore dove si notano i vasi con piante di granojpg    nelle due foto in basso l interno della chiesa SS Salvatore dove si notano i vasi con piante di grano1jpg

Nelle due foto: l' interno della chiesa SS. Salvatore dove si notano i vasi con piante di grano.
Infatti in occasione della Settimana Santa è tradizione far crescere il grano in un luogo oscuro
(al buio), per questo motivo viene chiamato "grano scuro", per poi esporlo in chiesa.