LE LUSSAZIONI

Le lussazioni potevano essere curate solo da donne esperte che, dopo aver "rimesso a posto" la parte del corpo malata, usavano applicarvi sopra un impacco di farina e di crusca impastate con l'aceto e quindi procedevano alla fasciatura avendo cura che fosse molto stretta.
Esse usavano, anche, la famosa "chiarata" versando l'albume delle uova su un panno di tela, applicata sulla slogatura, immobilizzava meglio l'articolazione e andava portata per due giorni.
Molte erano le donne che praticavano la chiarata, ne ricordiamo una per tutte "M'nora": Eleonora Cavalli, che a noi, allora bambini, tante volte "arraggiustava l'ossa",come si usava dire allora.